Rassegna stampa

Repubblica articolo pianoforte a cristalli-1Tratto dal quotidiano “La Repubblica – Napoli” – 23/06/2017

“RITORNO A CASA IN CONSERVATORIO: RESTAURATO IL PIANO A CRISTALLI”

Inserito il 27 Giugno 2017

mattino pianoforete a cristalli-1

Tratto dal quotidiano “Il Mattino” – 24/06/2017

 

Sebetia Ter ad Elsa Evangelista-1

Sebetia Ter ad Elsa Evangelista-2

Sebetia Ter ad Elsa Evangelista-3

 

repubblica-settembre-2016-il-volto-di-napoli-1

repubblica-settembre-2016-il-volto-di-napoli-2

repubblica-settembre-2016-il-volto-di-napoli-3

Tratto dal quotidiano “La Repubblica – Napoli” – 25/09/2016

 

 

roma-protagonisti-1

roma-protagonisti-2

Tratto dal quotidiano “Roma” – 18/09/2016

 

 

Image.ashx-1

Tratto dal quotidiano “Il Mattino” – 07/07/2016

 

 

 

Tratto dal quotidiano “Roma” – 04/11/2011

 

“SAN PIETRO A MAJELLA GRIFFATO MARINELLA” – LA NOVITÀ SARANNO LE CRAVATTE COL LOGO DEL CONSERVATORIO

Tratto dal quotidiano il “Corriere del Mezzogiorno” – 03/11/2011

 

“IN CONSERVATORIO ORA SI PUNTA SU MUSICA ANTICA E MANAGEMENT”

Articolo tratto dal quotidiano: “Il Mattino di Napoli” – 03/11/2011

 

SAN PIETRO A MAJELLA, S’INSEDIA EVANGELISTA – LA NUOVA DIRETTRICE: “SUL MIO CAMMINO OSTACOLI E GUERRE INTESTINE, MA È ORA DI VOLTARE PAGINA”

S'insedia Evangelista

Articolo tratto dal quotidiano “la Repubblica” – 03/11/2011

 

“NOTE ROSA – ELSA EVANGELISTA DIRETTORE DI S. PIETRO A MAJELLA. IL MIO SOGNO? RIAPRIRE IL CONSERVATORIO ALLA CITTÀ.”

https://docs.google.com/viewer?a=v&pid=explorer&chrome=true&srcid=0BxKHRZ0J898ANTk5NGNhN2ItOTljMC00NzRhLThlZjYtOTJiYTAxODU2ZDNi&hl=en_US

Articolo tratto da “Chiaia magazine” – giugno – agosto 2011

 

“ONDA ROSA PER NAPOLI”

 

“SOGNO IL MIO CONSERVATORIO RIAPERTO ALLA CITTÀ E AL MONDO”

Elsa Evangelista, direttore di San Pietro a Majella

Aticolo tratto dal quotidiano “la Repubblica” – 01/07/2011

 

EVANGELISTA: “LE NUOVE FRONTIERE DEL CONSERVATORIO”

Articolo tratto dal quotidiano  “Cronache di Napoli” – giugno 2011

 

DONNE AL VERTICE: ELSA EVANGELISTA AL CONSERVATORIO

Corriere del Mezzogiorno 16/06/2011Direttore del Conservatorio "S.Pietro a Majella"

 

ELSA EVANGELISTA – NUOVO DIRETTORE DEL CONSERVATORIO DI NAPOLI “SAN PIETRO A MAJELLA ”

Donatella Longobardi – Sessantatrè voti su centoquattordici. Così i docenti del Conservatorio di San Pietro a Majella hanno eletto Elsa EVANGELISTA nuovo direttore della prestigiosa scuola musicale napoletana. Da circa trent’anni docente di esercitazione corale e direttore del coro, già vicedirettore dal 2006 al 2008, la EVANGELISTA è la seconda donna napoletana, dopo la compositrice Irma Ravinale, ad assumere l’incarico. «Il primo impegno? Riaprire il Conservatorio alla città, riavviare i venerdì musicali che sono stati uno dei nostri fiori all’occhiello e, sul piano didattico, partire con i master di primo e secondo livello», ha detto la musicista, «sono conscia delle difficoltà del momento ma spero con l’aiuto di tutti, di farcela». Poi un pensiero a Vincenzo De Gregorio, direttore del San Pietro a Majella negli scorsi anni: «Ricominciamo da dove lui ha lasciato», ha detto la EVANGELISTA con evidente riferimento alle polemiche degli ultimi mesi che hanno portato alle dimissioni dell’ultimo direttore, Patrizio Marrone, con la decisione di procedere a nuove elezioni. Quelle che si sono svolte ieri. Il Conservatorio, infatti, è una scuola un po’ diversa dalle altre visto che sono i docenti a scegliere la loro guida. Una delle poche eccezioni, negli ultimi anni, fu la nomina a direttore di Roberto De Simone «per motivi di chiara fama». Nelle votazioni, oltre alla EVANGELISTA era candidato alla direzione anche Carmelo Columbro, già direttore al Conservatorio di Avellino. Per lui solo 45 voti contro i 63 della Evangelista. La musicista, che ha studiato e si è formata al San Pietro a Majella, subito dopo lo scrutinio ha ricevuto gli auguri del presidente, Pasquale Del Vecchio: «Spero che insieme possiamo far bene per il bene della prestigiosa istituzione di cui abbiamo la responsabilità», ha detto. «Le difficoltà sono tante ma ci confortano la ricchezza e le tradizioni della nostra scuola musicale». Elementi sui quali basa il suo programma la EVANGELISTA che, nel presentarsi ai colleghi per chiedere il voto, ha sottolineato la volontà di far ritornare il San Pietro a Majella il «centro culturale di una città che possiede nel suo dna soprattutto la musica» mentre la storica biblioteca dove sono conservati i tesori del Settecento napoletano, «deve divenire centro propulsivo delle attività di ricerca e produzione». Tra gli impegni, anche quello di lavorare di concerto con il Collegio dei Docenti e una serie di iniziative con altri Conservatori, anche esteri, e di varare anche un marketing legato al patrimonio dell’istituto. Un vero e proprio «cantiere» dove potrebbero nascere, perché no, anche nuove opere liriche.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo pubblicato su “Il Mattino” –  16/06/2011

Annunci